La Madonna che scappa di Sulmona, tradizione tra sacro e profano

Tutto pronto per l’Arrostiland 2019
aprile 20, 2019
Che tempo ci aspetta per oggi, pasquetta?
aprile 22, 2019

La Madonna che scappa di Sulmona, tradizione tra sacro e profano

Le origini della tradizionale ” Madonna che scappa” di Sulmona, sono incerte. Di sicuro però tutti i sulmonesi sono legati a questo rituale che da secoli si ripete il giorno di Pasqua.

Da una parte vi è ovviamente un significato sacro: gli apostoli comunicano a Maria la resurrezione del figlio, e Lei corre verso il Signore.

Al sacro però il popolo collega credenze profane: se nella corsa il velo nero non dovesse cadere, liberando le colombe al suo interno, il raccolto non sarà dei migliori. Peggio è ancora se la Madonna stessa, nella corsa, dovesse cadere, allora di disgrazie e sciagure spetterà a Sulmona.

Nella storia la statua cadde nella corsa nel 1915 e nel 1940, proprio prima delle due guerre.

Credenze popolari a parte, che fanno parte del folclore, è questo uno dei  riti abruzzesi più famosi al mondo, che a Sulmona ripetono da secoli il giorno di Pasqua.