Pescara: dal vecchio campo di calcio di Rampigna, tornano alla luce reperti di 2500 anni fa!

La luna che sorge su una Campo Imperatore innevata
giugno 2, 2020
Abruzzo Express: diario del primo giorno
giugno 5, 2020

Pescara: dal vecchio campo di calcio di Rampigna, tornano alla luce reperti di 2500 anni fa!

Quello che sta emergendo dagli scavi nel vecchio campo Rampigna di Pescara, potrebbe finalmente colmare un vuoto storico riguardante il passato della città di Pescara.

Nella giornata del 04 giugno infatti sono tornati alla luce due reperti importantissimi: i resti di una donna, vissuta tra il II e III secolo d.C, e ancora più importante una ceramica di lusso del quinto/quarto secolo a.C, che testimonia non solo l’insediamento rurale, ma anche il traffico commerciale con la Grecia, essendo la ceramica facilmente riconducibile all’arte ellenica di quel periodo.

Gia in passato avevamo raccontato dell’antica Ostia Aterni ( leggi qui e qui) , ma era stato fatto attraverso racconti o antiche mappe. Adesso è totalmente diverso, visto che vi sono prove tangibili del passato, adesso che è tornata alla luce quella che il Sindaco Masci ha definito ” la più antica cittadina di Pescara”.